+39 0171 411527 info@europietre.it

Lastre in pietra naturale per pavimenti da esterno: caratteristiche

Lastre in pietra naturale per pavimenti da esterno: caratteristiche

lastra rifilata per pavimenti esterni Lastre in pietra naturale per pavimenti da esterno: caratteristiche

Abbiamo parlato più volte dei vantaggi di un pavimento per esterno in pietra naturale tra cui spicca certamente la resistenza, la durata e l’ottimo impatto estetico. Tra tutti i materiali lapidei che abbiamo trattato fino ad ora e che vengono abitualmente commercializzati dal nostro magazzino edile ci sono le lastre in pietra naturale. Cerchiamo di conoscerle meglio.

Le lastre possono essere di svariate forme e grandezze, solitamente quadrate o rettangolari con grandezza variabile che difficilmente superano i 1,5 metri (in base allo spessore). Gli spessori sono anch’essi vari e vanno solitamente da 3 a 15 cm a seconda della destinazione d’uso e delle sollecitazioni a cui devono essere sottoposte una volta messe in posa.

Come per gran parte delle pavimentazioni in pietra naturale, anche per le lastre si usa la posa con fuga, cioè lasciando un piccolo spazio (solitamente di 3mm) tra una pietra e l’altra. Lo spazio è vincolato al tipo di distanziatore che si utilizza per la posa. Questa fase lavorativa viene chiamata stilatura e viene eseguita con cemento, terra o litta (un tipo di sabbia molto fine).

Come è facile intuire a seconda del tipo di lavorazione a cui sono sottoposte le lastre, queste ultime avranno un bordo a spigolo vivo, smussato o scantato. Il termine tecnico per definire lo smusso è bisello.

Una volta definito questi dettagli “tecnici” possiamo introdurre le caratteristiche che fanno delle lastre in pietra naturale la scelta giusta per ogni tipo di pavimento per esterno. Ad esempio avete mai pensato a come “invecchia bene” la pietra naturale? Più il tempo passa e più diventa bella, si arricchisce di segni, colori, sfumature che le donano una immagine unica e caratteristica. Ma non è tutto: la pietra naturale è eco compatibile. Sembra un dettaglio, invece in questi ultimi anni è proprio questo uno dei principali aspetti da tenere in considerazione soprattutto quando siamo alla ricerca del materiale giusto per una pavimentazione urbana.
Non dimentichiamo la alta possibilità di personalizzazione: non solo è possibile lavorarla secondo gusto ed esigenze, ma anche donarle giochi di ombre e luci grazie ai tipi diversi di intaglio.

Insomma, avete ancora dubbi o avete capito che la pietra naturale è la migliore scelta per i pavimenti da esterno?

Articoli correlati

Le amministrazioni comunali si trovano spesso a dover pensare al decoro urbano del Paese che amministrano. Indipendentemente dal budget a disposizone, qual è la scelta migliore da fare tra pietra e ecemento? Ad esempio: le fontane, che spesso si sincontrano in diverse misure nelle piazze dei comuni italiani, è meglio che siano in cemento o […]

I cordoli in pietra sono bellissimi e soprattutto molto resistenti. Disponibili in diverse finiture e misure, possono avere dei richiami catarifrangenti per garantire la massima sicurezza, qualora vengano utilizzati nelle isole spartitraffico o nelle rotonde stradali.  Ma i suoi utilizzi sono molteplici: possono infatti essere utilizzati per le strade e quindi per delimitare determinate zone, ma anche nei […]