+39 0171 411527 info@europietre.it

Il settore lapideo è in continua crescita: usciti i dati del primo semestre 2015

blog-img

Il settore lapideo è in continua crescita: usciti i dati del primo semestre 2015

crescita-settore-lapideo-primo-semestre-2015

Quasi 1,6 miliardi di Euro il valore del mercato export del settore lapideo italiano secondo i dati dell’osservatorio Marmomacc – Confindustria Marmomacchine che ha specificato come questo particolare mercato è cresciuto dell’oltre 5% (5,2% per la precisione) rispetto al 2014 solo nell’ultimo semestre.

Marmi e pietre naturali sono stati commercializzati per oltre 978 milioni di euro oltreconfine, nello specifico:

● 777 milioni di euro i semilavorati (con un incremento del 7,3%)
● 201,1 milioni di euro per i materiali grezzi (leggero calo rispetto al 2014 -2,3%)

Aumento decisamente interessante anche per l’esportazione di macchine specifiche, destinate all’estrazione e alla lavorazione dei materiali lapidei per un mercato di ben 616 milioni di euro, con un incremento di 28.8% rispetto al 2014.

Dati interessanti che fanno del mercato lapideo italiano un settore potente, emessi proprio nei giorni della manifestazione di Marmomacc, giunta alla 50° edizione. Si tratta della più importante manifestazione internazionale legata al mondo della pietra naturale, che attira ogni anno a Verona milioni di visitatori da ogni parte del mondo.

Il presidente onorario di Confindustria Marmomacchine, Flavio Marabelli, commenta così il grande exploit del settore: “I dati positivi del 1° semestre relativi all’export settoriale – sia per i materiali che per le tecnologie – sono la migliore risposta alla scelta del MiSE di includere il nostro comparto all’interno del Piano di promozione straordinaria del Made in Italy, che prevede lo stanziamento di fondi per la promozione dei principali settori dell’industria nazionale attraverso le piattaforme fieristiche di riferimento. Nel complesso, il nostro rimane uno dei comparti industriali di riferimento per il Paese, grazie ad un valore delle esportazioni che, nel 2014, ha sfiorato i 3 miliardi di euro e ad un saldo commerciale annuo attivo di quasi 2,5 miliardi”.

Un comparto industriale che ha portato a Verona oltre 1.500 espositori, dei quali 588 italiani e 936 esteri da 55 nazioni e più di 60mila operatori specializzati da 140 paesi diversi.

Articoli correlati

Le amministrazioni comunali si trovano spesso a dover pensare al decoro urbano del Paese che amministrano. Indipendentemente dal budget a disposizone, qual è la scelta migliore da fare tra pietra e ecemento? Ad esempio: le fontane, che spesso si sincontrano in diverse misure nelle piazze dei comuni italiani, è meglio che siano in cemento o […]

I cordoli in pietra sono bellissimi e soprattutto molto resistenti. Disponibili in diverse finiture e misure, possono avere dei richiami catarifrangenti per garantire la massima sicurezza, qualora vengano utilizzati nelle isole spartitraffico o nelle rotonde stradali.  Ma i suoi utilizzi sono molteplici: possono infatti essere utilizzati per le strade e quindi per delimitare determinate zone, ma anche nei […]