+39 0171 411527 info@europietre.it

Cordoli in pietra per marciapiedi: una storia che viene da oltre Oceano

blog-img

Cordoli in pietra per marciapiedi: una storia che viene da oltre Oceano

costruzione di un vecchio marciapiede in pietra

Oggi vogliamo raccontarvi una storia, una storia tanto vera quanto poco nota: l’origine dell’uso del cordolo in pietra come marciapiede. Per tornare alle origini del marciapiede dobbiamo andare fino ad oltre oceano, negli Stati Uniti.

Prima del marciapiede:

Le strade, prima dell’avvento del marciapiede erano studiate esattamente come le strade di campagna cioè con il punto più alto a centro strada e via via un avvallamento verso il bordo strada in modo che acqua piovana e sporco vadano naturalmente verso l’esterno. Questo accade ancora oggi nelle strade rurali, ma quelle di cui parliamo in questo articolo sono strade di città, strade cioè che vedevano comunque il passaggio di carrozze, biciclette, cavalli e persone a piedi. Quando poi alla fine del 1700 le città come Philadelphia e New York vissero la grande rivoluzione industriale, si riempirono rapidamente di persone dando vita a quelli che oggi conosciamo come quartieri, cioè strade e palazzi organizzati a mo di griglia. Un problema grande però accompagnava questo sviluppo: nessuna rete fognaria. Le strade diventarono in breve tempo il luogo di raccolta di rifiuti biologici e non, un insieme di microbi pericolosi che portavano con se infezioni e malattie, insieme a cattivi odori, almeno fino a che non pioveva. Inoltre, essendo le strade progettate in modo che le acque defluissero ai lati, tutto lo sporco tendeva a penetrare nelle abitazioni infettandole pericolosamente. È proprio di questo periodo una delle più grandi infezioni di colera della storia americana.

Ecco che l’esigenza di fare pulizia e trovare un metodo che igienizzi il più possibile la città dando libero sfogo ai rifiuti era diventata una priorità. E qualcuno ebbe un lampo di genio, il marciapiede con un cordolo in pietra molto alto che aveva una doppia funzione: allontanare i rifiuti dalle abitazioni convogliandoli insieme all’acqua piovana parallelamente alla strada e proteggere i pedoni che, visto la rapida crescita della città, rischiavano di essere investiti da carrozze e velocipedi. Un design semplice ma efficiente che proteggeva le abitazioni dalla contaminazioni dell’acqua sporca, delle foglie, dei rifiuti biologici. Un primo passo verso l’igiene in attesa del sistema fognario che arrivò solo nel 1800.

Photo Credit: Ephemeral New York

Articoli correlati

Il giardino giapponese, o ‘zen‘, nasce tra i monaci buddisti come spazio silenzioso dedicato alla meditazione e alla riflessione sulla bellezza della natura. Si differenzia da quelli occidentali non solo per la sua aura rilassante e quieta, ma anche in termini estetici. Si tratta di un giardino elegante, semplice, pulito e sicuramente di design. La […]

Le balaustre, come sicuramente molti sapranno, sono strutture architettoniche che fungono da protezione alle persone evitando accidentali cadute e garantendo anche un appoggio sicuro. Esse possono avere le forme più disparate, possono essere decorate con fioriere e con capitelli. Con le balaustre si delimitano scale, terrazzi, balconi, sporgenze, e con esse vanno soprattutto tutelate le […]