+39 0171 411527 info@europietre.it

Basole, binderi e cordoli: ogni progetto il suo pezzo

blog-img

Basole, binderi e cordoli: ogni progetto il suo pezzo

Che si parli di basole, di binderi o di cordoli, la pietra è protagonista.

Le basole, lastre per pavimentazioni generalmente derivate dalla lavorazione dei blocchi di pietra, costituiscono un materiale spesso impiegato per infrastrutture secondarie e arredo urbano. La realizzazione di strade, piazze, slarghi, marciapiedi e altri ambiti della città, assume un fascino particolare attraverso il basolato, soprattutto nei luoghi caratterizzati da stili e presenze tangibili di tempi trascorsi. Ma anche l’uso che se ne fa, sempre più frequente, nell’edilizia privata è un indicatore della grande versatilità di questo derivato naturale.

Come non ricordare l’antico basolato della via Appia, ancora oggi presente in lunghi tratti del percorso originario? E come non fare cenno della straordinaria tecnica con cui veniva posto in opera, pietra dopo pietra, allettato su una stratificazione plurima di materiali drenanti?
Il passato ritorna, il fascino della pietra è insostituibile, la durata è perenne.

Così come per le basole, anche i binderi rinnovano il presente richiamando gusto e tecniche consolidate nei secoli. Più piccoli nelle dimensioni della faccia a vista, più grandi nello spessore, complessivamente più compatti, nello scenario collettivo i binderi sono abitualmente utilizzati sia come delimitazione di aiuole e aree verdi, sia come elementi propri di intere pavimentazioni. Generalmente derivati dalla sagomatura meccanica di blocchi di pietra, seguono pressoché le medesime tecniche di allettamento delle basole.

Frequentemente si trovano in ambito urbano (il cuore storico di Roma ne è pieno), ma anche extraurbano, secondo diverse tipologie d’impiego: per interi percorsi viari, per marciapiedi, per percorsi interni alle aree verdi, eccetera.
Anche per i binderi, l’uso privato è in crescente aumento. Piazzali e viali di parchi, aree circostanti ville, delimitazioni di giardini sono solo alcuni esempi tra i tanti possibili.

All’interno degli scenari piacevoli offerti dall’uso della pietra, elemento naturale per eccellenza e ovviamente biocompatibile, s’inseriscono a pieno titolo i cordoli. Affascinanti elementi, presenze distinguibili, conformano arredi dal gusto naturale per le qualità insite nella loro stessa essenza.
Generalmente corposi, soprattutto quelli derivati da blocchi compatti di pietra viva, è facile rintracciarli lungo percorsi viari caratterizzati dall’uso di basole o di binderi. Viene ancora in mente la via Appia antica, esempio tra gli esempi, in alcuni tratti del percorso originario che va da Roma a Brindisi.

I cordoli in pietra costituiscono l’efficace soluzione per il contenimento di strade, grandi aiuole, giardini e marciapiedi, slarghi su piazze, rotonde e altro ancora, conformando anche la netta separazione tra differenti materiali, tra interno ed esterno. Il loro stesso peso, non trascurabile, generalmente ne garantisce la stabilità che viene perfino aumentata attraverso la messa in opera con tecniche idonee e combacianti con quelle descritte per il basolato.

Insomma, sei un architetto o un ingegnere e sei chiamato a prestare la tua professionalità per un’opera pubblica di arredo urbano o anche per un intervento privato di sistemazione di spazi esterni? Oppure sei un privato, proprietario di un bene con giardino o un qualunque altro luogo aperto da organizzare? Pensa alle infinite possibilità offerte da basole, binderi e cordoli, tutti necessariamente in pietra naturale. Non lanciarti nell’uso di prodotti derivati, sintetici e anticati, che del fascino naturale hanno ben poco.

Se l’ambiente è di per sé antico, allora la scelta sarà più semplice e l’adattamento immediato. Se l’ambiente è moderno, allora la tua professionalità troverà il modo, con le giuste cautele, di impiegare questi prodotti in maniera differente e forse, per questo, più eccitante.

Articoli correlati

Le amministrazioni comunali si trovano spesso a dover pensare al decoro urbano del Paese che amministrano. Indipendentemente dal budget a disposizone, qual è la scelta migliore da fare tra pietra e ecemento? Ad esempio: le fontane, che spesso si sincontrano in diverse misure nelle piazze dei comuni italiani, è meglio che siano in cemento o […]

I cordoli in pietra sono bellissimi e soprattutto molto resistenti. Disponibili in diverse finiture e misure, possono avere dei richiami catarifrangenti per garantire la massima sicurezza, qualora vengano utilizzati nelle isole spartitraffico o nelle rotonde stradali.  Ma i suoi utilizzi sono molteplici: possono infatti essere utilizzati per le strade e quindi per delimitare determinate zone, ma anche nei […]